Statuto

ART. 1 - RAGIONE SOCIALE

Si è costituita un'Organizzazione Sportiva con l'intento di coordinare il movimento podistico Gardesano-Valsabbino e Comuni limitrofi, senza scopo di lucro denominata "AMICI DEL PODISMO VALLE DEL CHIESE E HINTERLAND GARDESANO"

ART. 2 - SEDE SOCIALE

L'Organizzazione ha fondato la propria SEDE in Via G.Palazzi,12 a Puegnago D/G.

ART. 3 - SCOPI PREFISSI

L'Organizzazione ha quale scopo principale la stesura del calendario podistico entro il 31 Ottobre di ogni anno, coordinando le attività delle Società affiliate ed evitando la concomitanza di più gare nella stessa giornata.

ART. 4 - FINALITA' BENEFICHE E DI PROGRAMMA

Tutti i Gruppi Sportivi associati hanno l'obbligo morale di collaborare alla realizzazione della corsa in beneficenza in programma l'8 Dicembre (Memorial Aldo Fasoli) e di collaborare fisicamente all'organizzazione della MARATONINA DEL GARDA.

ART. 5 - PATRIMONIO

Il patrimonio di questo Sodalizio è costituito da:
quote sociali, eventuali donazioni, erogazioni, lasciti, beni mobili e immobili, fondi di riserva.

ART. 6 - ESERCIZIO FINANZIARIO

Il resoconto d'esercizio si chiude il 31 Dicembre di ogni anno. Dopo la stesura del conto consuntivo da parte del Segretario, le pezze giustificative saranno controllate dai Revisori dei Conti e quindi vidimate, per porle in approvazione con il bilancio di previsione dell'anno successivo durante l'Assemblea dei Gruppi da convocarsi entro e non oltre il 31 Gennaio.

ART. 7 - QUALIFICA

Vengono considerati Gruppi affiliati all' Organizzazione AMICI DEL PODISMO VALLE DEL CHIESE E HINTERLAND GARDESANO le Società che avranno versato, "compilando l'apposito modulo", la quota associativa annuale.

ART. 8 - APPRONTAMENTO CALENDARIO E QUOTE ASSOCIATIVE

a) I Presidenti dei Gruppi Sportivi dovranno far pervenire al Consiglio dell'Hinterland Gardesano entro la metà di Settembre, tramite raccomandata, oppure fax 0365/651389 oppure consegnandola personalmente ai Consiglieri, la richiesta di inserire o reinserire la manifestazione che intendono organizzare, compilando l'apposito prestampato in ogni sua parte, compresi i dati relativi al Gruppo richiedente e ai suoi Responsabili.
b) I Presidenti o loro Delegati (muniti di delega firmata), dovranno essere presenti alla stesura ufficiale del calendario, per il versamento della quota associativa ed eventuale organizzazione gara, pena l'esclusione dal calendario stesso.
c) Le quote di Affiliazione e di Organizzazione gare, saranno stabilite annualmente dal Consiglio Direttivo e quindi discusse e approvate dall'Assemblea dei Gruppi Affiliati.
d) Il versamento della quota di Organizzazione gara dà diritto ad usufruire dei seguenti servizi e attrezzature: Assicurazione RC, Ambulanza con personale qualificato, 10 calendari e un furgone contenente: tavoli, ombrelloni, bruciatori, altoparlanti, pentole e altro materiale necessario all'attività podistica.

ART. 9 - SANZIONI

Le Società Sportive che non rispetteranno l'attuale Statuto o il Regolamento degli AMICI DEL PODISMO VALLE DEL CHIESE E HINTERLAND GARDESANO, incorreranno nelle seguenti sanzioni disciplinari, ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo:
a) Richiamo ufficiale "per inadempienze organizzative" (se non recidive)
b) Sanzioni Pecuniarie da 50 a 250 Euro da devolvere in beneficenza
1) Ristori dimenticati o inadeguati
2) Valore effettivo dell'oggetto ricordo inferiore a Euro 1,00
3) Utilizzo irrispettoso del furgone e di tutto il materiale a bordo
4) Quota d'iscrizione superiore al tetto stabilito dall'Assemblea dei Gruppi

ART. 10 - ESCLUSIONE DAL CALENDARIO SUCCESSIVO

I Gruppi Associati, sono soggetti alla cancellazione dei propri diritti e quindi perdono i requisiti per organizzare la propria manifestazione se cadono nelle seguenti infrazioni:
a) rifiuto delle sanzioni, di cui all'articolo 9
b) mancata effettuazione della gara senza fondati motivi.
c) patrocinio, collaborazione ed organizzazione di gare podistiche competitive e non, fuori dal calendario, creando doppioni concomitanti con gli Organizzatori associati all'Hinterland Gardesano, ECCEZIONE FATTA PER LE GARE F.I.D.A.L., e per i Gruppi che organizzano una gara infrasettimanale e intendono mantenere la propria tradizione.
d) Non aver partecipato ad almeno 20 gare all'anno, con almeno 5 iscritti.
Questa esclusione scatterà soltanto se una Società che ha effettuato le 20 presenze, non risulta inserita nel calendario ed intende organizzare una gara nella stessa data.
Se la data non verrà richiesta, rimarrà assegnata di diritto al Gruppo Organizzativo attuale.
Il periodo preso in considerazione va dalla prima Domenica di Settembre, alla prima di Ottobre dell'anno successivo.

ART. 11 - DATE LIBERE DEL CALENDARIO

Le date considerate libere, potranno essere assegnate dando la priorità ai:
1) Gruppi che a causa dello spostamento dovuto all'anno solare, perdono la data;
2) Gruppi organizzatori di gare festive infrasettimanali che cadono in Domenica;
3) Gruppi che non hanno gare inserite nel calendario, con precedenza a coloro che hanno più presenze.

ART. 12 - CESSIONE DATE ACQUISITE

Si applica alle Società che organizzano manifestazioni in occasione di feste infrasettimanali e sono costrette a rinunciare al diritto acquisito, se la data in questione cade in Domenica. Chiaramente, se il Gruppo decide di continuare la propria tradizione, può organizzare la gara, senza però metterla in calendario e nemmeno pubblicizzarla ai nostri microfoni, mantenendo comunque il diritto di riproporsi nella stessa occasione l'anno successivo.

ART. 13 - ELEZIONE NUOVO GRUPPO DIRIGENTE

In occasione di questo evento, i Gruppi Affiliati, nelle persone dei loro Presidenti, sono invitati a proporre un candidato segnalandolo alla segreteria uscente e quindi a presentarsi alla elezione di detti Rappresentanti. La nomina della durata triennale, avviene a scrutinio segreto, con il controllo di un Presidente e di due Scrutatori, durante la serata verranno nominati anche il Collegio dei Probiviri e i Revisori dei conti.
Rappresentanti per i successivi 3 tre anni sono:
n°11 CONSIGLIERI (i non eletti rimangono di riserva)
n°2 REVISORI DEI CONTI + 1 SUPPLENTE
n°3 MEMBRI EFFETTIVI DEL COLLEGIO DEI PROBIVIRI
I candidati non eletti nel Consiglio Direttivo, non si possono eleggere "Revisori" e nemmeno "Membri dei Probiviri".

ART. 14 - ORGANIGRAMMA

I Consiglieri eletti si riuniranno in data successiva, presso la Sede di Via Palazzi 12 di Puegnago D/G per nominare al proprio interno con scrutinio segreto: il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario/a e il Tesoriere.
In caso di dimissioni, di decesso, o di 3 assenze ingiustificate, il Consiglio provvede alla surroga con "il primo dei non eletti".
Nel caso in cui non vi siano non eletti, il Consiglio porterà a termine il mandato con i Consiglieri rimasti.

ART. 15 - FUNZIONI CONSIGLIARI

Il Consiglio si riunisce ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno, oppure su richiesta di un 1/3 dei Consiglieri.
La convocazione avviene con comunicazione verbale o telefonica presso la Sede in Puegnago.
Ad ogni riunione, il Segretario o chi ne fa le veci, ha l'obbligo di stendere il verbale, nel quale verranno sinteticamente menzionati tutti gli interventi della serata.
L'approvazione di ogni proposta, necessita del consenso del 50% + 1 dei Consiglieri presenti e in caso di parità di suffragi il voto del Presidente varrà doppio.

ART. 16 - COLLEGI DI VERIFICA

I Revisori Effettivi (n°2) hanno il controllo assoluto della gestione economica e patrimoniale dell'Organizzazione. Il Revisore Supplente, sarà convocato in assenza di uno dei due Effettivi. I Revisori dei Conti dovranno accertare la tenuta conto dei libri contabili e verificare l'esistenza di titoli o proprietà dell'Organizzazione.
Il Collegio dei Probiviri (o Saggi) avranno il compito di sedare eventuali controversie tra i vari Gruppi Sportivi, o tra i Gruppi e il Consiglio Direttivo, in modo di trovare un comune consenso tra le parti in causa. Se ciò non si verificasse, il Collegio dovrà prendere una decisione in merito.

ART. 17 - POTERI CONSIGLIARI

I Consiglieri hanno l'obbligo di vigilare sull'operato dei Gruppi Organizzatori, di richiamarli per iscritto in caso di negligenze, nei casi estremi comminare sanzioni da devolvere in beneficenza e per i recidivi l'esclusione dal calendario successivo. Oltre a ciò dovranno far rispettare in tutti i suoi articoli, lo Statuto Sociale e il Regolamento attuale.

ART. 18 - QUESTIONI LEGALI

Il Presidente, ed in sua assenza il Vice Presidente, assistito da un legale di fiducia, rappresenterà l'Organizzazione nei confronti di terzi, qualora essa venga chiamata in giudizio.
In caso di comprovata urgenza, il Presidente ed in sua assenza il Vice Presidente assistito da 1/3 dei Consiglieri, può esercitare poteri decisionali di competenza del Consiglio, previa ratifica nella successiva riunione del Consiglio Direttivo.

ART. 19 - CONVOCAZIONE AD ASSEMBLEA

I Gruppi Sportivi affiliati, dovranno essere convocati in assemblea almeno una volta all'anno mediante comunicazione scritta almeno 15 giorni prima dalla data prefissata, la lettera dovrà contenente i seguenti dati:
Località del ritrovo, orario di prima e seconda convocazione e ordine del giorno.
Se ce ne fosse la necessità, l'Assemblea può essere convocata su richiesta di almeno un terzo dei Responsabili dei Gruppi associati e potrà svolgersi anche fuori dalla Sede Sociale.

ART. 20 - OGGETTO DI CONVOCAZIONE

Elenco delle delibere da approvare con l'ausilio dell'Assemblea dei Gruppi:
a) Stesura del calendario podistico
b) Approvazione del conto economico consuntivo
c) Approvazione del bilancio di previsione
d) Modifiche allo Statuto Sociale
e) Elezione del Consiglio Direttivo, dei Revisori e del Collegio dei Probiviri.

ART. 21 - DIRITTO DI PARTECIPAZIONE E DI INTERVENTO

Possono partecipare ed intervenire all'Assemblea, tutti i Presidenti o loro Delegati muniti di autorizzazione firmata. Non è consentito rappresentare, in fase di voto, più di una Società Sportiva.

ART. 22 - COORDINAMENTO LAVORI ASSEMBLEARI

Il Presidente del Consiglio Direttivo propone la nomina del Presidente dell'Assemblea e di 2 Scrutatori. Il Presidente dell'Assemblea, "coadiuvato dagli scrutatori" coordina gli interventi in aula e procede alla verifica del numero dei votanti dichiarando al termine di ogni votazione l'esito della stessa.
L'Assemblea sarà valida in prima convocazione con il 50%+1 degli aventi diritto e in seconda, con qualsiasi numero di presenti.

ART. 23 - COMPORTAMENTO DA TENERE NELLA SEDE SOCIALE

I Rappresentanti dei Gruppi Sportivi, hanno l'obbligo di agire con la massima correttezza, rispettando le attrezzature messe gentilmente e gratuitamente a disposizione. Gli interventi potranno avvenire solo dopo averne avuto facoltà e dovranno essere rispettosi delle opinioni altrui.
Nella Sede Sociale è vietato fare propaganda politica, perchè la nostra Associazione è da ritenersi apolitica e apartitica.

ART. 24 - MODIFICHE STATUTARIE

Il Consiglio Direttivo e i Gruppi affiliati, possono proporre modifiche allo Statuto, purchè il Consiglio e gli stessi Gruppi Sportivi, abbiano a prendere visione di tali suggerimenti almeno 15 giorni prima dell'appuntamento Assembleare.

© 2017 - Amici del Podismo Valle del Chiese e Hinterland Gardesano - C.F.: 96001450178 - Note legali | Privacy & Cookies